Cos’è il SISTRI

Cos’è il SISTRI

Cos’è il SISTRI

‘’SISTRI’’ è la formula volta ad indicare il Sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti che nasce dall’iniziativa del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare con l’intento di permettere la diffusione informativa e formativa della tracciabilità dei rifiuti speciali a livello nazionali e, più specificatamente, dei rifiuti urbani della Campania, una delle regioni più chiacchierate per via della gestione dei rifiuti.
Tale sistema ha come principale intento quello di combattere l’illegalità ormai dilagante nel settore dei rifiuti speciali, tale lotta risulta ormai essere una priorità per il Governo per contrastare il proliferare di azioni e comportamenti che non fanno altro che danneggiare i luoghi in cui viviamo, oltre che violare le normative vigenti.
Tutto questo ha quindi lo scopo di mettere ordine ad un sistema di rilevazione dei dati che sappia anche facilitare i compiti alle autorità di controllo.

Su cosa si concentra il SISTRI

Nell’ottica di controllare in modo puntuale la movimentazione dei rifiuti, specie quelli speciali, viene ricondotto nel Sistema il trasporto intermodale e posta particolare attenzione e cura nella fase finale dello smaltimento dei rifiuti, effettuato attraverso l’utilizzo di sistemi elettronici in grado di rendere il lavoro efficiente.
Con il SISTRI e lo stabilimento di un corso sulla gestione dei rifiuti, svolto anche da chi lavora nell’azienda Nova Ecologica, lo Stato intende trasmettere un forte segnale di cambiamento nel modo di gestire il sistema informativo passando dal vecchio sistema cartaceo costituito da tre documenti (il Formulario di identificazione dei rifiuti, il Registro di carico e scarico ed il Modello unico ci dichiarazione ambientale) a soluzioni tecnologiche avanzate in grado di rendere più accessibili e comprensibili le procedure senza rinunciare all’innovazione e all’efficienza.
Questo, inoltre, implica una diminuzione delle spese delle imprese e una gestione in tempo reale garantita dalla trasparenza e dalla conoscenza del tema trattato.

I benefici che se ne traggono

L’iniziativa, in tal senso, si inserisce nell’ambito proprio dell’azione politica ed economica, dal punto di vista normativo e amministrativo, con l’intento di ridurre gli oneri amministrativi che gravano sulle imprese.
Più specificatamente, i vantaggi dello Stato che derivano dall’applicazione del SISTRI sono molteplici in termini di legalità, prevenzione, efficienza e soprattutto modernizzazione.
Altri benefici ricadranno sulle imprese stesse e sul sistema che le caratterizza poiché una corretta gestione dei rifiuti avrà vantaggi in termini di riduzione del danno ambientale ma anche l’eliminazione di concorrenza sleale tra imprese che finiva sempre per conferire vantaggi a chi agiva illegamente.

Lascia un commento